parco naturale monti lucretili

carta e bussola

Monti Lucretili: Parco Naturale Regionale
Superficie dell’Area Protetta: 18204 ha
Superficie dei Siti d’Importanza Comunitaria (SIC) compresi: 964 ha
Atto Istitutivo: Legge Regionale 26 giugno 1989, n.41
Comuni totalmente o parzialmente compresi nel perimetro: Licenza, Marcellina, Monteflavio, Montorio Romano, Moricone, Palombara Sabina, Percile, Roccagiovine, San Polo de Cavalieri, Vicovaro, Orvinio, Poggio Moiano, Scandriglia.
Caratteristiche: La ricchezza naturalistica del Parco risiede nella particolare configurazione del paesaggio, di tipo spiccatamente preappenninico, dove la vicinanza del mare ha concorso alla formazione e alla coesistenza di diversi biotopi.
Particolarmente suggestive sono le profonde valli dei corsi d’acqua tributari dell’Aniene, mentre corpi d’acqua di notevole interesse paesaggistico e geologico sono costituiti dai Lagustelli di Percile, due piccoli laghi di origine carsica ubicati ad est dell’abitato.
L’evidenza archeologica di maggiore interesse dell’area è il complesso della villa del poeta Q. Orazio Flacco a Licenza, mentre i centri del Parco conservano testimonianze architettonico-monumentali di primo piano offerte sia dalle singole emergenze sia dalla complessiva struttura urbanistica dei paesi di origine medievale.

Collana Verde dei Parchi. Serie Tecnica n. 1

Pillole di escursionismo

LA SICUREZZA

Definire cosa sia la sicurezza in Montagna è arduo poiché essa è l’insieme di vari elementi che appartengono alla sfera soggettiva di ognuno di noi, come la nostra preparazione fisica, le nostre capacità tecniche, il nostro buon senso e la nostra responsabilità.
Ma è anche l’insieme di elementi oggettivi, indipendenti da noi e dalla nostra volontà, come l’ambiente nel quale ci muoviamo, l’itinerario prescelto, le condizioni meteorologiche, i compagni di escursione o di ascensione, la presenza di animali…
Si può dunque raggiungere un livello ottimale di sicurezza?
Certamente, bisogna saper però osservare l’ambiente che ci circonda e saper leggere i segnali che la natura ci manda: è questa la regola di base della sicurezza in Montagna.

Regione Autonoma Valle d’Aosta, Il Codice Ambientale della montagna

Galleria
Scheda tecnica

Valutazione
Media

Dislivello in salita
+230 metri

Appuntamento
Luogo inizio attività
Roma (su richiesta)

Lunghezza
7 km e 500 metri

Dislivello in discesa
-230 metri

Trasferimenti
Mezzi propri
Passaggio (su richiesta)

Percorso
A/R + Anello

Quota massima
1050 m s.l.m

Durata attività
Intera giornata

Tempo stimato soste escluse
4 ore

Quota minima
835 m s.l.m

Note
Fondo sconnesso

Equipaggiamento
  • Scarponcini da escursionismo.
  • Zaino a partire da 25 litri.
  • Borraccia e/o thermos a partire da 1,5 litri.
  • Bastoncini da escursionismo.
  • Abbigliamento a strati comodo ed adatto alla stagione.
  • Cappello e guanti.
  • Occhiali con lenti trasparenti o polarizzate.
  • Carta escursionistica.
  • Lampada frontale.
  • Frutta essiccata o secca e/o pranzo al sacco.
  • Sacchetto per lo smaltimento dei rifiuti.
  • Kit di primo soccorso e telo termico.
  • Tessera Altour (consegnata alla prima attività).

Contattaci per qualsiasi consiglio sul tuo equipaggiamento

Quota Individuale

Oltre i 18 anni: 30 €

Cosa comprende:
L’accompagnamento guidato e l’assicurazione RCT

Numero partecipanti:
Da un minimo di 4 ad un massimo di 8

Prossima Data in calendario: – – –
Es: Alberi a Roma, dal Campidoglio a Piazza Fiammetta
Es: Mercoledì 11 ottobre 2023